Lo smartphone Project Tango

Lo smartphone Project Tango

Un telefonino con realtà aumentata in grado di effettuare scansioni tridimensionali dello spazio è pronto per il mercato consumer.

Lo smartphone ‘Tango‘ della Lenovo, il Phab2 Pro, grazie a sensori e fotocamere avanzate, e alla tecnologia di Google, permette di sovrapporre la grafica dei videogiochi all’ambiente reale in cui ci si trova, consente di avere indicazioni spaziali in luoghi chiusi, realizza modelli tridimensionali di interni. Funzioni interessanti, ma per alcuni analisti forse troppo di nicchia. E considerando anche le sue dimensioni – display da 6,4 pollici e peso di più di due etti – la lotta sul mercato, invaso dalla carica di modelli low cost e con buone prestazioni, non sarà facile.

La marcia in più di Phab 2 Pro sta in ciò che può vedere e percepire rispetto agli altri telefoni: oltre ai sensori fotografici principali — una unità da 16 megapixel posteriore e una anteriore da 8 — lo smartphone integra anche un sensore di profondità e uno dedicato a tracciare i movimenti compiuti.

Le informazioni in arrivo da questi elementi vengono processate in tempo reale per immergere il telefono in una realtà aumentata che su uno smartphone non è mai stata così convincente.

Previous Sopracciglia definite con Tool
Next Lazy Bed, la poltrona estiva portatile

About author

You might also like

Sushi in casa, gli utensili da cucina

Volete provare a fare il Sushi in casa? Ma come si faranno quei perfetti quadratini di riso… e quegli involtini? Sembra tutto difficile ma esistono tanti utensili da cucina per

Mascara dal packaging originale

Immancabile Mascara per la bellezza e lucentezza dei nostri occhi…come si farebbe senza? Una storia lunga che inizia nel 1860 grazie a Eugene Rimmel, poi nel 1913 il moderno mascara di

Ricette dal mondo: La francesinha portoghese e la video ricetta

La mitica Francesinha di Porto è un mega panino molto elaborato che trovate in tutti i ristoranti della città e addentarla è quasi impossibile, si mangia, infatti, con le posate

0 Commenti

Nessun Commento!

Commenta per primo adesso